Museo di Storia Contadina

Ultima modifica 16 novembre 2020

Museo di Storia Contadina di Fontanabona

Periodo di apertura: da aprile a novembre

ATTENZIONE: MUSEO CHIUSO PER RISTRUTTURAZIONE - Riaprirà con la nuova stagione

Il museo di storia contadina di Fontanabona è ancora chiuso al pubblico...ma la sua cucina si apre ad uno spettacolo per promuovere e valorizzare il patrimonio etnografico del Friuli Venezia Giulia

https://www.youtube.com/watch?v=N8dANebHjGg

Indirizzo - Via del Ciuch 7 a Fontanabona di Pagnacco (Udine)

L’ingresso al museo è libero e gratuito.

Su richiesta sono disponibili visite guidate per piccoli gruppi e vengono organizzate attività didattiche gratuite rivolte alle scuole.

Info e prenotazioni - museo@comune.pagnacco.ud.it - 0432/661049

Pagina facebook  - Museo-di-Storia-Contadina-di-Fontanabona

 


Il museo

Il Museo di Storia Contadina di Pagnacco è situato sulle ultime colline prima della pianura, in una zona di interesse storico e naturalistico.

I due edifici rurali in cui ha sede, facenti parte dell'antico feudo di Fontanabona, sono immersi in un suggestivo paesaggio naturale fatto di macchie boschive e campi estesi. Vi sono raccolti oggetti della vita contadina come mobili rustici, suppellettili d'uso domestico, ceramiche, attrezzi agricoli e d'artigianato. Particolarmente interessante è la sezione dedicata all'attività tessile. Oltre ai vari strumenti per la filatura e la tessitura, il Museo conserva un telaio perfettamente funzionante della prima metà dell’Ottocento e i campionari della ditta Spezzotti attiva fin dal 1857. Sono inoltre documentate le attività agricole attraverso l’esposizione di arnesi per il governo della stalla e del bestiame, attrezzi per la lavorazione dei prodotti agricoli, per la bachicoltura e per la vendemmia. Di particolare rilievo l’ampia collezione degli aratri che documenta lo sviluppo di questo strumento nel corso dei secoli anche in relazione alle diverse caratteristiche dei terreni da lavorare.

Il patrimonio del museo è costituito da tutti i beni culturali mobili pervenuti o che perverranno a diverso titolo all’Amministrazione Comunale che ne detiene la proprietà.

Il patrimonio mobiliare del Museo è inoltre costituito da arredi, materiali di allestimento, beni strumentali per il funzionamento degli uffici e dei servizi, materiale documentario e fotografico registrato in appositi inventari.

 

Il Museo è inoltre dotato di una biblioteca specializzata alla quale possono accedere gratuitamente le persone interessate, previa richiesta scritta e autorizzata dall’Amministrazione Comunale come da modulitica sotto pubblicata.

Viene favorito l’incremento delle collezioni che può avvenire tramite acquisti, donazioni, lasciti testamentari e depositi, coerentemente con la politica e le linee guida stabilite nei documenti programmatici e/o regolamenti.

E’ ammessa, ai sensi e per gli effetti dell’art.783 c.c., la donazione di beni mobili di modico valore utilizzando la modulitica sotto pubblicata.

 

Per realizzare foto e video professionali è necessario richiedere l’autorizzazione all’Amministrazione Comunale, come da modulitica sotto pubblicata, che si riserva di valutare le finalità delle riprese, la loro compatibilità con il prestigio e l’immagine pubblica del Museo.

 

ATTENZIONE: MUSEO CHIUSO PER RISTRUTTURAZIONE - Riaprirà con la nuova stagione

 

 


Attività al museo

 

MODULO DONAZIONI
Allegato formato doc
Scarica
DONAZIONI
Allegato formato pdf
Scarica
DONAZIONI_RICOGNIZIONE DALL'ANNO 2013
Allegato formato pdf
Scarica
MODULO RICHIESTA DI UTILIZZO SALA BIBLIOTECA
Allegato formato pdf
Scarica
MODULO RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER RIPRESE FOTO E VIDEO PROFESSIONALI
Allegato formato pdf
Scarica